Le migliori tariffe tutto incluso per mobile: chiamate, sms ed internet


In questo periodo la lotta agli operatori telefonici è sempre più accanita. La liberalizzazione del mercato non solo ha aperto la strada a tanti, i quali hanno cercato di variare il più è possibile la propria offerta nel corso degli anni, ma le nuove tecnologie hanno poi portato ad una nuova gamma di offerte e di operatori, i cosiddetti operatori virtuali.

Un operatore virtuale è un operatore che lavora diversamente da un operatore classico, non ha infrastrutture, non ha una rete propria ne le autorizzazioni per sfruttare una certa banda di frequenza. Esso opera appoggiandosi alla rete ed agli strumenti di un altro operatore reale, viaggiando sulla “rete dati”. Da qui appunto il nome “Operatore Virtuale”.

Non vi sono particolari differenze per l’utilizzatore finale, gli operatori virtuali hanno la stessa copertura e qualità dell’operatore reale pertanto per l’utente sono effettivamente indistinguibili.



Una premessa necessaria in quanto, in questo appuntamento, andremo ad affrontare un confronto tra le offerte Voce+SMS+Dati degli operatori attualmente in commercio, inclusi gli operatori virtuali.

L’offerta, in realtà, in questo periodo non si discosta molto tra i vari offerenti il servizio, ad ogni modo andremo ad analizzare i pacchetti più economici forniti da ogni gestore (con portabilità) con un richiamo ai pro ed ai contro dello stesso.

Da tenere presente che le offerte sono attualmente in vigore (05/01/2014) ma cambiano molto frequentemente.

Tra i vari operatori andremo a valutare:

TIM, VODAFONE, TRE, WIND, NOVERCA, TISCALI MOBILE e PosteMobile.

TIM


L’operatore Italiano più vecchio e con, attualmente, la rete più estesa. Le frequenze migliori sono di proprietà di Tim, se volete copertura quasi totale è la vostra scelta ma se la farà pagare cara.

Con i prezzi più alti del mercato spesso il gioco non vale la candela.
Ma in questo momento cosa ci offre TIM?

Per tutte le attivazioni con portabilità entro il 12 Gennaio 2014 c’è la Tim Special Full Small (un nome un programma) che offre per 10€ al mese:


  • 1GB di Internet (superato il quale la velocità scende a 32kbps)
  • 200 Minuti verso tutti
  • 200 SMS verso tutti


Se la attiverete ONLINE il primo mese è gratis, non ci sono spese di attivazione ed avrete 1gb di traffico dati in più, inoltre, se siete intestatari anche di linea Telecom Italia, avrete anche 10.000 minuti di chiamate verso Tim e fissi Telecom Italia.

L’offerta dati è utilizzabile anche in tethering e con altri dispositivi sfruttando lo smartphone come modem, non sono utilizzabili applicativi voip.

L’offerta, bisogna dirlo, è molto interessante e, stranamente per TIM, nemmeno troppo costosa, segno che forse l’operatore si sta rendendo conto di aver perso competitività negli anni. Ormai il vantaggio della rete è andato scemando troppo nel tempo, la concorrenza ha anch’essa ormai una buona rete ed è diventato molto più difficile trovare zone senza copertura diretta.

WIND


Nata nel 1997 con l’investimento di Enel, France Télécom e Deutsche Telekom col tempo è riuscita a ritagliarsi una grossissima fetta di mercato, grazie ad una buona politica di tariffe vantaggiose e servizi offerti.

Nel 2000 raggiunge la copertura totale nazionale e nel 2003 viene totalmente acquisita da Enel diventando compagnia completamente Italiana.

I problemi di copertura sono ormai un vecchio ricordo, anche se in alcune zone vacilla un po’ il segnale, la copertura (almeno i 2g) è pressoché totale.

L’offerta Wind che andremo ad analizzare è la All Inclusive, 9€ al mese, che include:


  • 250 minuti
  • 250 sms
  • 1gb di internet, superato il quale la navigazione non cessa ma viene ridotta a 32kbps.


Per i vecchi clienti il costo di attivazione è di 15€, per i nuovi è 1€ se effettuato con portabilità entro il 12 Gennaio 2014.

Al termine dei minuti arriva la stangata, ben 30 centesimi al minuto con tariffazione al secondo, a cui va aggiunto lo scatto alla risposta. Una botta non da poco che mi porta a consigliarvi di riporre particolare attenzione ai minuti residui, non sforate mai.

Altro comportamento che definirei criminale della Wind: vi farà pagare anche se non potrete utilizzare l’offerta, se il vostro credito residuo non sarà sufficiente a coprire l’intera somma vi scalerà comunque il credito residuo NON ATTIVANDO l’offerta, per poi attivarla nel momento in cui ricaricherete scalando il residuo, ma con l’offerta retro attivata.

Vodafone


Compagnia inglese fondata nel 1984, con oltre 250 milioni di clienti nel mondo, è l’operatore telefonico più grande al mondo.
In Italia, francamente, al pari della TIM (se non peggio) è uno dei più costosi sul mercato, giunta nel bel paese dopo l’acquisizione di Omnitel.

La copertura di rete, ormai totale, non ha nulla da invidiare alla TIM, al punto che ha permesso all’azienda di lanciare la Vodafone Station come sostituti dell’ADSL di casa (anche se con qualche difficoltà).

Con un costo di attivazione di 3€ fino al 31 Gennaio e solo per i nuovi clienti, e di 19€ per i vecchi clienti che però avranno telefonate illimitate verso un numero Vodafone, l’offerta che andremo a valutare è la Smart200.

Al costo di 9,9€ al mese offre:


  • 200 minuti verso tutti
  • 200 sms verso tutti
  • 1gb di Internet, che diventano 2 aggiungendo 2€ al mese (solo per chi ha meno di 30 anni) con <30 Young, superata la soglia la navigazione viene bloccata.

L’aspetto CRIMINALE della Vodafone sono i 4€ che vengono scalati all’utente nel momento in cui dovesse attivare il tethering o sfruttare il terminale come modem.

Difatti i MB disponibili saranno utilizzabili esclusivamente dallo smartphone ed anche un’accidentale attivazione del tethering porterà all’attivazione della tariffa base giornaliera di ben 4€.

Un comportamento che mi porta decisamente a sconsigliare la Vodafone.

TRE Italia (H3G)


La Tre (H3G): compagnia Cinese in Italia dal 2002, ha sempre puntato la propria offerta sulle reti ad alta velocità.

Assente una copertura diretta in 2G, questo aspetto ha visto spesso la tre in difficoltà proprio a causa della propria copertura di rete, molte offerte, infatti, erano attive solo su aree con copertura diretta e non in roaming.

Fortunatamente il problema oggigiorno quasi non sussiste più, la copertura di rete H3G è pressoché totale e le offerte voce ed sms sono attive anche in roaming tim, dando copertura totale al territorio nazionale.

Resta solo il vincolo della rete dati, ma ben bilanciato con offerte competitive.

Parlando di offerte, quella che analizzeremo è la All-In Small.

Attivabile entro il 9 Gennaio 2014 ad 8€ al mese (10€ al mese successivamente) include:

  • 200 minuti al mese (50 a settimana)
  • 200 sms al mese (50 a settimana)
  • 2gb di internet (500mb a settimana), superati i quali la rete dati non viene disattivata o rallentata, ma offerta al costo di 20centesimi per 10MB.

Con 5€ al mese è possibile estendere il traffico dati con altri 3gb al mese con la SuperInternet New.

L’attivazione per chi è già cliente è possibile solo cambiando tariffa e passando alla Power10, al costo di 19€.

Noverca


Noverca è il primo operatore virtuale che affrontiamo in questo articolo. Nato nel 2008 da una collaborazione tra Acotel ed Intesa San Paolo (uscita poi nel 2013), attualmente in appoggio su rete TIM vanta, pertanto, un’ampia copertura del territorio nazionale ed ottime offerte.

Nello specifico tratteremo il “Noverca Steel Pack”, attivabile al costo di 4€ al mese in portabilità (o per chi è cliente da almeno 6 mesi).

L’offerta include, al mese:

  • 200 minuti
  • 200 sms
  • 1 GB di internet

Non sono presenti scatti alla risposta o di connessione.

Se l’attivazione avviene in concomitanza alla stipula di una nuova USIM è possibile anche approfittare di alcune opzioni vantaggiose, quali “Noverca 4+5” con tariffe di 4cent al minuto verso tutti e 5cent ad sms per sempre, oppure “Noverca Speci@l” che per un anno raddoppia le ricariche, con credito a scadenza entro fine mese, fino a 600€ (fino a 25€ al mese per nuove USIM, fino a 50€ al mese per portabilità) a fronte di una spesa minima di 10€ mensile.

PosteMobile


E’ il secondo operatore di rete virtuale che affronteremo, appartenente al Gruppo Poste Italiane SPA, è sul mercato dal 2007 con oltre 3 milioni di utenze attive.
Opera sulle rete Vodafone con i relativi vantaggi e svantaggi, ma comunque con un’ottima copertura.

Famosa per le tariffe al secondo particolarmente convenienti, noi andremo a valutare l’offerta Zero Pensieri Small.

L’offerta in questione comprende mensilmente, al costo di 8,9€ invece che 16€ in promozione per ben 10 anni se attivata entro l’11 Gennaio 2014:


  • 250 minuti
  • 250 sms
  • Chiamate ed sms illimitati verso un numero PosteMobile
  • 1 GB di traffico dati

L’offerta vantaggiosa è dedicata a tutti i nuovi clienti che richiedono la portabilità del proprio numero.
Non sappiamo se  è presente o meno lo stesso vincolo di Vodafone in merito al tethering.

Tiscali Mobile


E’ l’operatore virtuale appartenente al gruppo Tiscali, lanciato sul mercato il 25 Marzo 2009, si appoggia alla rete di TIM.
La copertura, ovviamente, è molto elevata dato il supporto di TIM, la qualità delle offerte molto competitiva, in particolare per i pacchetti con chiamate VOIP incluse.

Attivabile fino al 7 Gennaio (quindi fate presto!) l’offerta “VOCE+SMS+INTERNET Super2GB Speciale Natale” comprende, mensilmente, al costo di 10€ al mese per sempre:

  • 500 minuti verso tutti
  • 500 sms verso tutti
  • 2gb di rete dati + 1gb omaggio, superati i quali la velocità scende a 32kbps senza costi aggiuntivi.
  • Tramite l’app Indoona, 200 minuti al mese di chiamate Voip verso numeri fissi e numeri fissi più cellulari in Italia.

La SIM ha un costo di 30€ una tantum con inclusi 20€ di traffico telefonico.

CoopVoce


E terminiamo con CoopVoce, operatore virtuale nato nel 2007 dalla collaborazione tra Coop e Telecom Italia che, appunto, si appoggia alla rete TIM.

Ottima copertura ed offerte voce competitive hanno portato CoopVoce a superare le 400.000 utenze nel 2013.

L’offerta che andremo a valutare è differente dalle altre in quanto è vincolata all’acquisto di uno smartphone. Questo perché l’operatore non offre pacchetti egualmente validi che comprendano VOCE, SMS ed Internet, ma ha un’ottima offerta legata all’acquisto del terminale.

L’offerta “Web 5gb Smart” include, mensilmente, al costo di 14€ per chi attiverà la nuova SIM entro il 14 Gennaio 2014:

  • 2000 minuti verso tutti
  • 2000 sms verso tutti
  • 5gb di rete dati

Come già detto, un corrispettivo senza l’acquisto dello smartphone che includa chiamate, messaggi e rete dati non è presente. E’ possibile acquistare una SIM classica con piano 1 Cent che permette di inviare sms e chiamate ad 1 centesimo (al minuto) al costo di 1€ a settimana per i primi 12 mesi, e 2€ a settimana successivamente.

Per la rete dati sono presenti le opzioni “Web 1Giga” a 2€ al mese e “Web 2Giga” a 2,5€ al mese.