I migliori accessori per auto


Quando si tratta della propria auto tutti gli uomini vogliono solo il meglio, purtroppo spesso tutto ciò non è alla portata delle nostre tasche e siamo costretti a scendere a compromessi, talvolta solo a sognare.

Moltissimi sono i siti nati di recente proprio dedicati alla vendita di componentistica per auto, in particolare accessori. In questo articolo affronteremo alcuni di questi accessori, dal più utile al più inutile, dal più simpatico al più strambo.

Da premettere: le leggi vigenti in Italia non sono a favore del modding delle nostre vetture, soprattutto per quanto riguarda gli esterni. Prima di acquistare controllate che il materiale in questione sia omologato per l’Italia, onde evitare non solo brutte figure con la pattuglia di turno, ma anche multe decisamente salate (si rischia addirittura il blocco del veicolo!).



Allarmi e sicurezza


Un settore sempre attento allo sviluppo per auto è il settore della sicurezza e degli allarmi. Da rilevatori GPS a telecamere di ogni sorta la fantasia può volare alto in questo settore, ecco alcuni esempi.

I localizzatori GPS 


Strumenti ad altissima precisione, molto utili in caso di furto. La maggior parte di questi è utilizzabile semplicemente inserendo al loro interno una SIM come quella dei cellulari, cosicché in caso di furto il veicolo possa esser ritrovato richiedendo la posizione GPS al terminale tramite un SMS convenzionale, ricevendo poi le coordinate al numero dal quale avete richiesto l’sms.

Alcuni di questi strumenti permettono la sola localizzazione del dispositivo, altri, invece, permettono anche altre funzionalità, quali il tracciamento periodico, avvisi sms in caso di superamento dei limiti di velocità, registrazione dei rumori ambientali, ecc.

Modelli molto avanzati sfruttano anche la stessa rete cellulare per la triangolazione, ma c’è da dire che il costo lievita di molto.

Purtroppo gli allarmi GPS senza localizzazione tramite rete (aGPS) risentono molto dei disturbatori, strumenti molto economici (circa 60€) che bloccano ogni segnale GPS impedendo, di fatto, al localizzatore di triangolare la propria posizione.

Moltissime agenzie di assicurazioni stanno già fornendo “scatole nere” con aGPS integrato, talvolta anche con sconti sul prezzo finale dell’assicurazione.



Retrovisori


Un'altra fetta di mercato molto interessante sono i retrovisori, oggigiorno molto diffusi sulle auto moderne ma ancora difficilmente disponibili nei modelli di serie.

Trattasi di videocamere poste sul retro dell’auto che permettono di effettuare la manovra con semplicità, semplicemente guardando in uno schermo ciò che la telecamera sta puntando.

Ci sono molti kit disponibili sul mercato per tale scopo, abbattendo il costo in maniera considerevole permettendo così di acquistarne uno con circa 100€ di spesa.

Alzando un po’ il prezzo è possibile acquistare sistemi con anche sensore di distanza integrato, il classico bip a supporto del manovratore o sistemi a visione notturna.



Elettronica

Autoradio


Cambiando settore, uno strumento che sta ritrovando un nuovo mercato è quello delle autoradio. Con lo sviluppo di Android e del proprio sistema open source, ora anche l’elettronica per auto sta rinnovandosi sfornando le prime autoradio con sistema Android incorporato.

In realtà trattasi di veri e propri tablet con la forma di un’autoradio, disponibili sia nei modelli da 1-Din che da 2-Din (le 2-Din sono le autoradio più alte). Questi dispositivi permettono di rivalutare completamente il concetto di multimedialità all’interno della vettura, potendo letteralmente riprodurre qualunque contenuto multimediale. Anche la stessa radio FM cambia volto in voce delle più affidabili web radio. Difatti tramite connessione 3G questi dispositivi permettono l’ascolto delle web radio senza essere più vincolati al cambio di frequenza dovuto al viaggio o alle condizioni ambientali.

Dispositivi costantemente connessi ad Internet tramite i quali poter anche leggere le email, navigare e viaggiare con il navigatore sempre aggiornato con le condizioni del traffico attuali.



Vivavoce bluetooth


Per chi non avesse auto con viva voce bluetooth integrato, sono nati dei dispositivi molto economici che permettono a chiunque di averne uno in auto.

Si collegano alla presa accendisigari e, tramite una specifica frequenza fm, permettono di telefonare ascoltando la telefonata nelle casse del veicolo semplicemente sintonizzando la radio su quella frequenza.
Al costo di circa 20€, una spesa decisamente alla portata di chiunque.



Multipresa accendisigari


Ed infine concludiamo con uno strumento più utile che bello, una multi presa.
Sono molto i dispositivi oggi disponibili per l’uso in auto tramite l’ingombrante presa accendisigari, ma come collegarli tutti insieme?

E’ qui che viene incontro questo “giocattolo”: una multi presa accendisigari che vi permetterà di collegare in serie anche 5 dispositivi.



Tenete presente che qualunque fonte di assorbimento andrà a pesare sul consumo della vostra auto, l’energia non si crea dal nulla, non abusatene se non volete incrementare troppo i consumi.