Come scegliere la scheda di memoria giusta per te


Perché vi parlo di schede di memoria

Un paio di mesi fa un amico mi ha chiesto se potevo portare la mia reflex al suo compleanno perché aveva l'impressione che la sua compatta non avrebbe filmato abbastanza bene. Io ho accettato e quando è arrivato il momento di fare dei piccoli test per vedere come vengono fuori i filmati mi sono imbattuto in un problema: la reflex interrompeva i filmati dopo circa 30 secondi. Avevo notato questa cosa da quando l'ho comprata e mi è sembrato un fatto piuttosto curioso, ma ho sempre pensato che fosse un problema di impostazioni e l'ho lasciata là (fino ad allora non avevo avuto bisogno di riprendere filmati).

schede di memoria SanDisk


Cercando su internet ho scoperto che era un problema di scheda di memoria: quella che avevo io era una SanDisk classe 4 da 32 GB comprata su Amazon. A quanto pare per riprendere video in alta qualità con una reflex ci voleva una classe 6. Ma cosa vuol dire tutto questo e perché dovresti saperlo? Perché così eviterai di fare "falsi affari", comprando una scheda di memorie che per miracolo (!) costa la metà delle altre della stessa capacità, per poi scoprire che non è quella giusta e che sono soldi buttati. Oppure per evitare di comprare una scheda che offre più di quello che ti serve, quando puoi comprarne una molto più economica e che fa quello che ti serve.

Nota: in questo articolo parlerò delle schede SDHC, che oggigiorno sono le più comuni e hanno soppiantato le vecchie SD. Non parlerò invece delle SDXC, che è la nuova generazione di schede ad alta capacità (e molto costose), che servono perlopiù ai professionisti. Partiamo dalla cosa più immediata.


La capacità

scheda di memoria SDHC Lexar da 4 GB

Le schede di memoria SDHC hanno capacità che variano dai 2 GB ai 64 GB. Il mio consiglio è di usare schede da 2-4 GB se hai una compatta o anche una reflex e scatti in Jpeg (come succede nella maggior parte dei casi). Se invece scatti in formato Raw (come fanno i professionisti che poi hanno bisogno di modificare le foto usando programmi di editing avanzato) le foto peseranno più di qualche MB e quindi ti consiglio di usare una scheda con capacità di 4-8 GB. Se scatti in Jpeg ma usi la macchinetta anche per il video allora dovrai usare una scheda di memoria ancora più grande, fra gli 8 e i 16 GB. Se invece usi la macchinetta per filmare ma preferisci scattare in Raw perché vuoi ritoccare le tue foto senza perdere in qualità, allora dovrai usare una scheda da 16 o da 32 GB. E, se usi la macchinetta solo per fare video, allora la soluzione ideale sarebbe una scheda di memoria da 64 BG.


Ricapitoliamo per maggiore chiarezza:

Foto in Jpeg: 2-4 GB;
Foto in Raw: 4-8 GB;
Foto in Jpeg + Video: 8-16 GB;
Foto in Raw + Video: 16-32 GB;
Solo Video: 64 GB.


La velocità

Paragone velocità schede di memorie SDHC Samsung

Benché importante, la capacità non è l'unica cosa che conta quando devi valutare quale scheda di memoria comprare, perché un altro elemento entra in gioco: la velocità. Se nell'ambito della capacità le cose erano semplici, perché basta vedere la capacità della scheda in GB, quando si tratta di capirne la velocità le cose si complicano un pochino. Alcuni produttori infatti preferiscono usare una descrizione del tipo "100X", dove X sta per 150 kB/s, che significa che la scheda è capace di scrivere a 16 Mb/s, ossia 2 KB/s (ricordiamo che 1MB=8Mb).

Per nostra fortuna, l'Associazione delle schede SD (pagina in inglese) ha stabilito uno standard che dovrebbe semplificare la faccenda. Dico dovrebbe perché non tutti i produttori lo hanno adottato e questo vuol dire che in questo momento c'è ancora più confusione riguardo a questo argomento. In ogni caso, il nuovo standard divide le schede di memoria in classi, a seconda della velocità, nel modo che segue:

Classe 2: 2MB/s;
Classe 4: 4 MB/s;
Classe 6: 6 MB/s;
Classe 10: indovinate? Esatto, 10 MB/s.

Adesso sono sicuro che vi starete chiedendo "Ma non potevano adottare questo sistema dall'inizio?". La risposta è no, perché:

1)100X fa molta più impressione di Classe 2
2) È nell'interesse di chi le vende che il cliente sia confuso e compri la cosa sbagliata per poi dover effettuare un altro acquisto


Ma vediamo come le varie classi corrispondono alle esigenze di noi consumatori. Una scheda di classe 2 è buona per chi ha una macchinetta fotografica compatta e che quindi non ha particolari esigenze in termini di filmati ad altissima qualità o poter scattare più foto al secondo, come invece succede con una reflex.

La classe 4 è per chi ha una compatta di ultimissima generazione come per esempio la Canon EOS M o la Nikon 1 J2; oppure per i possessori di reflex che usano la macchinetta esclusivamente per la fotografia.

Canon EOS M
Canon EOS M
Nikon 1 J2 bianca
Nikon 1 J2
La classe 6 è per chi ha una videocamera oppure una reflex e vuole usarla per fare video, oppure ancora per chi ha bisogno di scattare molte foto in sequenza (per esempio per gli eventi sportivi) e vuole aspettare il meno possibile fra le raffiche di scatti.

La classe 10 è per i professionisti che vogliono trasferimenti velocissimi e sono disposti a pagare di più.

Il marchio

Come con tutte le unità di memoria, è importante scegliere un buon produttore per evitare di comprare un prodotto che dopo 3 mesi (o un anno) non funziona più. Comprando I seguenti marchi (in ordine di qualità) andrete sul sicuro:

-Lexar
-Kingston
-SanDisk
-Transcend
-Panasonic
-Sony
-Samsung

I marchi che ho elencato sopra sono unanimemente considerati eccellenti perché i produttori spendono ingenti somme di denaro nel controllo qualità per assicurarsi che i loro prodotti durino tanto e non si corrompano. Non fatevi ingannare da marchi di cui non avete mai sentito parlare, anche se costano la metà.