Come trattare la batteria del portatile Mac

Come nuovo possessore di un MacBook Pro mi sono giustamente posto il problema della batteria:come farla durare il più possibile? E' meglio tenere il portatile sempre attaccato alla spina oppure usare la batteria finché non si scarica per poi ricaricarla e così via?

Macbook Pro
Cercando su internet mi sono imbattuto in opinioni del tutto contrastanti al riguardo: ognuno pare avere la sua "formula magica", ma quello che ho notato è che tutte le opinioni ricadono più o meno in una delle due categorie che sto per indicare.

  • Bisogna sfruttare la batteria del Mac, altrimenti, se lo si tiene sempre attaccato alla presa di corrente, gli ioni di litio della batteria perdono la loro capacità di conservare l'energia e quindi la batteria si degrada; 
  • Per allungare la vita della batteria bisogna tenere il portatile il più possibile attaccato alla spina, così si risparmiano cicli di ricarica e la batteria si mantiene "giovane" più a lungo

E' chiaro che non è possibile che entrambi i gruppi abbiano ragione, motivo per cui ho deciso di approfondire ancora di più la questione e ho finalmente trovato la risposta che cercavo. Premetto che il giorno che ho comprato il Mac ho chiesto quanto sarebbe durata la batteria e il venditore mi ha risposto così:

La batteria è il loro cavallo di battaglia (della Apple). Pensa che loro garantiscono 1000 cicli di ricarica. 

Insomma, buone notizie: la batteria è già di per sé ottima - chiaramente si parla degli ultimi modelli di MacBook Pro; per i modelli più vecchi si parla di una vita della batteria molto più breve.
Per quanto riguarda l'utilizzo ideale della batteria, ci pensa la stessa Apple a fare chiarezza sul suo sito:

L’impiego ideale è quello di un pendolare che utilizza il proprio notebook in treno e, una   volta in ufficio, lo collega a una presa per caricarlo.
Abbiamo quindi capito che la soluzione migliore è un approccio di tipo misto: usare l'autonomia della batteria per metà giornata (anche se non ci si sposta da casa) e l'altra metà della giornata tenere il portatile connesso all'alimentatore. Buon utilizzo!

Leggi anche: OSX Lion lento? Cosa fare e cosa non fare

4 commenti:

  1. Anonimo08:41

    Così dopo 1000 giorni (poco meno di tre anni) devi buttare via il notebook perchè come ben saprai la batteria è interna quindi in-sostituibile (in verità è difficilmente sostituibile).

    Un motivo in più per non comprare mai Apple.

    RispondiElimina
  2. Ciao. No, fortunatamente non è proprio così. Dopo mille cicli di ricarica Apple lo stato della batteria è all'80%, quindi non è più come se fosse "nuova". Comunque ti assicuro che con una batteria all'80% vai avanti tranquillamente per altri 3 anni, come anche dichiarato dalla stessa Apple.

    Inoltre se ti informi vedrai che pochissimi se non nessun altro produttore diverso dalla Apple assicura 1000 cicli di ricarica sulle proprie batterie. Come ultima cosa, se Apple assicura 1000 cicli, vuol dire che di fatto la batteria non si consuma prima di - minimo - 2000 cicli, perché in generale si tende a stare bassi sul numero di utilizzi assicurati, in modo da non rischiare di dover sostituire milioni di prodotti.

    RispondiElimina
  3. Oltre quanto dice Andy, aggiungo che non è esattamente vero che non puoi sostituire la batteria.
    Per sostituirla devi svitare la parte posteriore e procedere tranquillamente con la sostituzione.
    Ci sono mille tutorial su youtube che spiegano come fare.

    Se proprio dobbiamo criticare Apple, facciamolo per i dischi SSD dei nuovi MB Pro retina ed Air, elettro-saldati alla piastra madre :D

    Ciao, Davide.

    RispondiElimina
  4. Davide, se leggi bene, Anonimo non ha detto che è insostituibile, bensì "difficilmente sostituibile".

    RispondiElimina