USB 3.0: Ora Ufficiale La Sua Imminente Uscita


Nuovo Standard USB 3.0 Ora Ufficiale
USB 3.0, noto come SuperSpeed USB, è adesso ufficiale a tutti gli effetti. Potrà vantare una velocità di trasferimento pari a 4.8Gbps (circa 600 Mbyte/Sec) ovvero circa 10 volte l'attuale USB 2.0 (circa 60 Mbyte/Sec). Sarebbe in grado di scaricare un file HD da 25GB in 70 secondi. L’architettura è stata arricchita con canali dati extra per avere una velocità più sostenuta e rendere lo standard più adatto a dispositivi come le moderne videocamere. Anche se rilascia più energia per ricaricare i gadget USB più velocemente, è questa sua nuova architettura che lo rende più efficiente. Cosa cambia di fatto? I nuovi spinotti hanno alcuni pin in più per trasportare più informazioni più velocemente. Al capo del cavo avrete quattro plug: Standard A, Standard B, mini B e micro. Sarà mantenuta la retrocompatibilità con USB 2.0 e 1.0 e i primi pr odotti commerciali dovrebbero essere disponibili per la fine del 2009 o l'inizio del 2010.

Che Cos'è La Massoneria


Che cos'è la massoneria?


E' una confraternita di tipo iniziatico, chiamata anche "fratellanza dei liberi muratori", caratterizzata da un rituale segreto e governata da un Gran Maestro, detto Venerabile, eletto democraticamente. La Massoneria, come molte altre confraternite segrete, ha origine antichissima: le prime logge massoniche si costituirono in forma organizzata in Inghilterra, nel 18° secolo. Lo scopo è il perfezionamento dell'individuo attraverso la crescita interiore, la meditazione e l'approfondimento della morale universale; ma anche la lotta all'ignoranza, la fratellanza, la carità verso gli altri. Per essere ammessi è necessario essere maschi maggiorenni e credere nell'esistenza di un essere supremo; non ci sono discriminazioni per il credo religioso professato, nè distinzioni di razza o ceto sociale: la Massoneria è infatti un'organizzazione di carattere internazionale, se pur divisa in "filiali" nazionali. Oltre che in Inghilterra, trovò la sua massima espansione in Francia, per poi espandersi in modo rapido in tutta l'Europa. La Massoneria esiste tutt'oggi come organizzazione segreta e, secondo molti, conterebbe su infiltrati in tutti i governi del mondo.

Superstizione E Magia


Davanti alle situazioni e alle faccende più svariate che possono capitare nell'esistenza personale e collettiva, nasce istintivo nell'animo umano il desiderio e il bisogno di sicurezza. Si cerca qualche forma di protezione e difesa; si vogliono evitare e neutralizzare possibili pericoli; si cerca di vincere la paura di ipotetici mali. Quest'atteggiamento di autodifesa è normale nell'uomo, ma si trasforma in superstizione quando si dimentica quello che rende davvero l'uomo amministratore della propria vita, cioè la sua ragione e la sua libertà.
"Superstizione" deriva del latino SUPER-STARE, cioè "stare sopra" e indica quell'atteggiamento che attribuisce a cause soprannaturali la spiegazione di fenomeni razionelmente spiegabili. Recenti sondaggi riportano che in Italia circa 12 milioni di persone si affidano a cartomanti, indovini, maghi, astrologi, cercando di prevedere il proprio futuro.
L' "astrologia" (studio degli astri) è un'arte che lega il destino dell'uomo all'influsso delle posizioni astrali. Deriva dalla cultura mesopotamica secondo la quale il movimento regolare delle stelle sarebbe causato dalla presenza in loro di un' intelligenza che le renderebbe simili a dei. Per questo influenzano e determinano il corso della vita degli uomini. Da qui deriva l'interesse a studiare gli influssi che le stelle esercitano sul carattere degli uomini. Quest'attività era detta OROSCOPO ("Che osserva l'ora" della nascita), che pretende di descrivere il futuro di un individuo osservando la posizione degli astri al momento della nascita. Probabilmente le stelle hanno qualche influsso sulla salute e sulla psiche dell'uomo come, del resto, l'hanno le condizioni climatiche e meteorologiche in genere, ma gli stessi astrologi di professione (attualmente è satat istituita una cattedra di astrologia presso la Sorbona di Parigi) insegnano che l'agire dell'uomo non dipende necessariamente da questi influssi.
C'è chi ricorre alla lettura della mano o di segni divinatori: già gli etruschi praticavano, attraverso l'"augure", l'interpretazione dei voli degli uccelli e dei sogni; l'"aruspice" invece interpretava le interiora degli animali..(!)Il desiderio di vedere il proprio futuro ha accompagnato da sempre l'uomo (il mito dei ciclopi).
La paura per il futuro si esprime anche attraverso alcuni gesti scaramantici: amuleti, talismani, oggetti magici...Pensiamo anche ad alcuni numeri. Ci sono compagnie aeree che hanno eliminato i posti a sedere numerati con il 13 o il 17 convinti che portassero sfortuna. Oppure al fatto che i grattacieli americani non terminano mai con il 13° piano.
Da dove deriva questa superstizione sui numero 13 e 17?
In Inghilterra il boia riceveva come onorario una scellino e un penny, cioè 13 pence; il numero 17 invece, in caratteri romani XVII, è l'anagramma della parola VIXI (vissi, ho vissuto, in latino) che veniva scritta sull'elenco di bordo delle navi mercantili quando qualcuno dell'equipaggio moriva e veniva sepolto in mare.
Anche oggi, nonostante il progresso e una maggiore diffusione culturale, molti ricorrono a persone che avrebbero il potere di influenzare positivamente o meno la vita di una persona. Questo spiega quanto l'uomo di oggi abbia bisogno di sicurezze.
La "magia" si distingue in bianca se finalizzata alla guarigione o a sortire qualche beneficio; e nera se invece è esercitata per recare danno a qualcuno o qualcosa (non vanno ignorati i giri economici che ci sono sotto, es: Vanna Marchi)


Potrebbero interessarti anche:

Aspetti Positivi Della Crisi

Per chi, come me, preferisce vedere la metà piena del bicchiere piuttosto che la vuota, la cosiddetta "crisi economica" non porta solo svantaggi.


Per cominciare, negli ultimi mesi il prezzo del greggio si è notevolmente abbassato, e questo influenza non solo il costo della benzina, ma anche e soprattutto i costi di produzione: bisogna infatti ricordare che nei periodi di crisi le aziende sono portate ad abbassare i prezzi dei prodotti a causa della diminuzione della domanda, e questo processo non può che essere favorito dalla svalutazione del petrolio.


Insieme all'oro nero cala quindi anche il costo delle materie prime in generele, che porta ad un aumento del margine di competitività delle aziende e quindi a prezzi sempre più convenienti per le famiglie.

E così si mette in moto anche il meccanismo della deflazione, cioè l'aumento del potere d'acquisto della moneta.


Ma i benefici non finiscono qui, infatti con la crisi immobiliare comprare una casa diventa una spesa sostenibile, come anche comprare un'automobile: in Gran Bretagna alcune case automobilistiche stanno già attuando la strategia del "prendi 2 paghi 1" per aumentare le vendite.
Insomma, per ora la crisi ha dimostrato di essere nient'altro che quello che è, cioè una crisi di fiducia, e finchè le cose staranno così, forse non c'è bisogno di preoccuparsi così tanto.



Articoli correlati:
"Cosa Si Può Fare Per La Crisi E Perchè Non C'è Recessione"
"Crisi Economica: Stimola La Letteratura"
"Progresso, Globalizzazione, Povertà"
"Crisi Economica: Altro Flop"

Progresso, Globalizzazione, Povertà


Il progresso comporta un aumento della solidarietà dei popoli ricchi verso i più poveri".


Ad avanzare questa ipotesi è Benjamin Friedman (Docente di Economia Politica presso l’Università di Harvard, dove è stato direttore del Dipartimento di Economia; è membro del Council on Foreign Relations e del comitato di redazione della Enciclopedia Britannica; è membro del National Council on Economic Education e consulente della Federal Reserve Bank; è stato capo dell’Ufficio ricerche, mercati finanziari ed economia monetaria del National Bureau of Economic Research; ha pubblicato numerosi saggi di politica economica, in particolare sul ruolo dei mercati finanziari nell’ambito delle politiche fiscali e monetarie e loro impatto sulle attività economiche), che con questa affermazione demolisce la (più famosa) teoria secondo la quale sarebbe proprio la crescita economica dei Paesi ricchi la responsabile dell'abisso che separa i ricchi dai poveri.


Ne deriva un fatto cruciale: essere contro la globalizzazione per solidarietà verso i poveri è utopistico, perchè significherebbe opporsi al progresso, che è solidarietà.


E come la mettiamo allora con chi dice di essere contro la globalizzazione perchè quest'ultima avrebbe conseguenze negative sull'ambiente, sollevando il "consueto" polverone delle polemiche sul clima?


La risposta c'è, per chi la vuol vedere, ed è la storia a fornircela: il progresso, pur portando ad un aumento delle fabbriche, provoca un aumento delle tecniche e delle tecnologie che permettono di ridurre sempre di più l'impatto climatico degli impianti industriali (esempio- Inghilterra, epoca della Rivoluzione Industriale: le città erano avvolte da una nube tossica, l'aria era praticamente irrespirabile; ora siamo nel 21° secolo e la situazione, qualunque cosa dicano gli scettici, è sicuramente migliorata).


Da queste considerazioni risulta quindi sbagliato l'approccio che molti, più o meno consciamente, hanno adottato nei confronti del fenomeno della globalizzazione, e le tesi di molti personaggi più o meno dediti a criticare questo fenomeno dimostratosi tutto fuorchè quello che sembrava essere, risultano essere campate in aria.



Articoli simili:
"Crisi Economica: Altro Flop"
"Crisi Economica: Stimola La Letteratura"
"Crisi: Cosa Si Può Fare E Perchè Non C'è Recessione"
"Aspetti Positivi Della Crisi"