Crisi Economica: Stimola La Letteratura



SECONDO UNO SCRITTORE PERUVIANO, L'ATTUALE CRISI ECONOMICA STIMOLEREBBE LA LETTERATURA

"La crisi economica avrà almeno un effetto positivo, quello sulla letteratura". Parola dello scrittore peruviano Mario Vargas Llosa, originale e importante esponente della narrativa sudamericana e, assieme a Gabriel Garcia Marquez, uno dei maggiori scrittori attuali del sudamerica, parte importante della ricrescita letteraria locale e non.


Ritiene che le grandi problematiche, come appunto l'attuale crisi economica, possano essere "molto stimolanti" nei confronti della letteratura e che possano portare ad un vero e proprio periodo d'oro.


Lo scrittore e' convinto che la crisi cambiera' completamente il mondo, e questo rinnovamento anche mentale faciliterà una "rinascita creativa".




Articoli simili:
"Crisi Economica: Altro Flop"
"Crisi Economica: Stimola La Letteratura"
"Progresso, Globalizzazione, Povertà"
"Aspetti Positivi Della Crisi"
"Cosa Si Può Fare Per La Crisi E Perchè Non C'è Recessione"

Crisi Economica: Altro Flop


DHL, popolare corriere privato con servizi di spedizioni in tutto il mondo, che dal 1969 ha dimostrato sempre grande efficienza, sembra rimasto coinvolto nella crisi economica, almeno negli States, luogo in cui l'azienda è nata.


Due giorni fa,
i vertici di DHL hanno annunciato lo stop dei servizi di spedizioni nazionali negli USA a partire dal 30 gennaio prossimo (il che significa 9.500 licenziamenti) mantenendo soltanto il servizio di spedizioni da e per l’estero.


Nessun problema per ora quindi per le spedizioni internazionali, guai in vista invece per quelle nazionali.


Di certo questa è una buona notizia per i concorrenti, ma è anche segno non irrilevante di quello che sta succedendo oltreoceano.


E, come sappiamo,
in un’economia globalizzata e con una crisi economica in corso, non si può certo fingere o sperare che la cosa non ci riguardi.



Articoli simili:
"Cosa Si Può Fare Per La Crisi E Perchè Non C'è Recessione"
"Crisi Economica: Stimola La Letteratura"
"Progresso, Globalizzazione, Povertà"
"Aspetti Positivi Della Crisi"

Nuova Scoperta: Batteria Alla Clorofilla


DA TAIWAN ARRIVA LA BATTERIA RIVOLUZIONARIA

Un professore taiwanese, Chungpin Hovering Liao, ha creato quella che lui dice essere la prima batteria organica alla clorofilla. Ancora un mistero è il funzionamento di questa ma l’inventore dichiara che può usare qualsiasi liquido (perfino l’urina) per generare energia in 10 secondi. Ha anche affermato che la capacità di immagazzinamento è doppia rispetto alle celle combustibili ad acqua giapponesi, ma può emettere solo la metà dell’energia di una batteria tradizionale. In più, si potrà produrre un'unità completamente biodegradabile, e questo costerà solo tra il 3 e il 6 per cento dei costi attuali. Il brevetto è ancora in corso di registrazione, di certo è una di quelle invenzioni da tenere d'occhio. Aspettiamo e vediamo...

Torna alla HOME: Pagina Principale

Torna alla HOME: Pagina Principale

Il Razzismo Spiegato A Mia Figlia

Il razzismo spiegato a mia figlia, di Tahar Ben Jelloun

"Ogni faccia è un miracolo. E' unica. Non potrai mai trovare due facce assolutamente identiche. Non hanno importanza bellezza o bruttezza: sono cose relative. Ogni faccia è simbolo della vita, e ogni vita merita rispetto. Nessuno ha diritto di umiliare un'altra persona. Ciascuno ha diritto alla sua dignità. Con il rispetto di ciascuno si rende omaggio alla vita in tutto ciò che ha di bello, di meraviglioso, di diverso e di inatteso. Si dà testimoniaqnza del rispetto per se stessi trattando gli altri con dignità."


Finisce con queste parole il bellissimo pocket-book di Tahar Ben Jelloun, che sta guadagnando sempre più terreno nei dibattiti sociali attuali. In sole 65 pagine l'autore analizza il problema del razzismo, dal punto di vista storico, umano, logico. Il linguaggio è semplice, ma il messaggio è chiaro e tagliente. Il testo, strutturato come una ipertesto a botta e risposta, analizza tutte le tematiche anerenti al razzismo: antisemitismo, xenofobia, colonialismo, discriminazione, guerra, ghetto, e molte altre.


Attraverso una dimostrazione logica il narratore arriva a individuare nella paura, nell'ignoranza e nella bestialità (in poche parole, la caratteristica attribuita a chi critica gli altri senza avere il coraggio di criticare se stesso; è lo scherzo spogliato dell'umorismo e non spalleggiato dall'autoironia) le principali cause del razzismo, e nello stesso razzismo individua una malattia che si trasmette attraverso l'educazione. Perchè bisogna quindi combattere il razzismo perchè il razzista è nello stesso tempo un pericolo ma anche un malato, una vittima. Leggetelo è un libro veramente costruttivo!


Libri simili:
"Uomo Nel Buio"
"L'eleganza Del Riccio

Crisi: Cosa Si Può Fare E Perchè Non C'è Recessione


PANICO CRISI FINANZIARIA: SOLUZIONI CI SONO E NON C'E' PERICOLO RECESSIONE

Panico in tutto il globo per la crisi finanziaria e il possibile pericolo-recessione. Ma vediamo cosa si può fare di concreto contro la crisi e se tutte le paure sono fondate.


Cominciamo col precisare perchè questa crisi con tutta probabilità non sfocerà in una recessione: il motivo più semplice è perchè negli anni Trenta (cioè durante la Grande Depressione) il settore pubblico era circa il 10% del Pil, mentre oggi siamo al 40%.


In più adesso disponiamo di un'infinità di strumenti anti-crisi, come lo stesso ingresso dello Stato nei capitali delle banche, oppure la riduzione dei tassi guida (come l'Euribor, che stabilisce il costo del denaro e quindi gli interessi sui finanziamenti), o i finanziamenti diretti alle imprese, per non parlare degli elicotteri di Friedman (Milton Friedman, premio nobel, ipotizzò la possibilità di mettere in volo elicotteri che distribuiscano denaro dal cielo, come ultima soluzione per una crisi finanziaria.



Articoli simili:
"Crisi Economica: Altro Flop"
"Crisi Economica: Stimola La Letteratura"
"Progresso, Globalizzazione, Povertà"
"Aspetti Positivi Della Crisi"

Università: Professori Si Moltiplicano Come Funghi


Negli atenei italiani, invece che crescere il numero di studenti, cresce paurosamente quello dei docenti. Ma vediamo i dati, nel periodo 2000-2008: all'università del Molise il numero degli iscritti (studenti) aumenta del 19,9%, contro un aumento dei docenti del 153,8%. Ma, ovviamente, questo non è né l'unico , né il peggiore caso, perche abbiamo Benevento Sannio con un aumento del 100% dei docenti contro quello del 9,6% degli studenti; ma non finisce qui: Cassino "vanta" un 133,3% (docenti) contro una diminuzione del 5,1% (studenti); Roma Iusm 140% contro il -0,8; Roma Parthenope, 250% contro -2,4%; per finire in bellezza, abbiamo l'ateneo di Foggia con l'aumento del 361,9% dei docenti contro quello del 17,6 degli studenti!
Adesso sta a voi trarre le conclusioni da questi dati, io mi limito solo a sottolineare una cosa: la democrazia non sta nella protesta (come qualcuno vorrebbe farci credere), bensì nel confronto pacifico e razionale fra le parti, e sulla circolazione di informazione esclusivamente vera e politicamente neutrale!