Traduzione Frasi, Citazioni Famose Latino- Italiano


B

-Britanni ex silvis rari propugnabant, nostrosque intra munitiones ingredi prohibebant.At milites locum ceperunt eosque ex silvis expilerunt.

I Britanni combattevano dall’interno di boschi poco fitti e impedivano ai nostri di entrare all’interno delle difese. Ma i soldati presero il luogo e li privarono dei boschi.


C

-Contra vim mortis non est medicamen in hortis.

Contro la forza della morte non c'è medicina negli orti.

-Cupio et iam pridem cupio aegyptum videre.

Desidero, e già da un pezzo lo desidero, di vedere l’Egitto.


D

-Donec eris sospes, multos numerabis amicos: tempora si fuerint nubila, solus eris.

Finché sarai fortunato, conterai molti amici: se ci saranno nubi, sarai solo. (Ovidio)

-Dum haec a Caesare geruntur, Treviri Titum Labienum adoriri parabant.

Mentre queste cose venivano fatte da Cesare, i triumviri si preparavano ad assalire Tito Labieno.



E

-Estote ergo prudentes sicut serpentes et simplices sicut columbae.

Siate prudenti come serpenti e semplici come colombe. (Matteo, 10,16)



H

-Hoc licet impune facere huic, illi non licet.

E' consentito fare ciò senza punizione a questo, non a quello.

-Hosti non solum dandam esse viam ad fugiendum, sed etiam muniendam.

Al nemico non solo bisogna concedere una via per scappare, ma anche rendergliela sicura. (Scipione l'Africano)



I

Iugurtha equitabat, iaculabatur, cursu cum aequalibus certabat, leonem atque feras primus feriebat, minime de se loquebatur.

Giugurta andava a cavallo, lanciava il giavellotto, gareggiava nella corsa con i coetanei, feriva per primo il leone e le bestie feroci e non parlava minimamente di sé.


L

-Lex est araneae tela, quia, si in eam inciderit quid debile, retinetur; grave autem pertransit tela rescissa.

La legge è come una ragnatela: se vi cade qualcosa di leggero essa lo trattiene, mentre ciò che è pesante la rompe e scappa via.


M

-Magni minores saepe fures puniunt.

Spesso i grandi ladri puniscono i piccoli ladri.

-Maximo periculo custoditur quod multis placet

Con gravissimo pericolo si custodisce ciò che piace a molti (Publio Siro)


P

-Parva sed apta mihi, sed nulli obnoxia, sed non sordida: parta meo sed tamen aere domus

Piccola casa, ma adatta a me, non ipotecata da nessuno, non sporca, e procurata col mio denaro

-Philosophia, omnium mater artium, quid est aliud, nisi, ut ait Plato, donum deorum?

Che cos’altro è la filosofia, madre di tutte le arti, se non, come dice Platone, un dono degli dei?


Q

-Quando conveniunt Ludmilla, Sybilla, Camilla miscent sermones et ab hoc et ab hac et ab illa

Quando si trovano insieme Ludmilla, Sibilla e Camilla mescolano i discorsi da questo, da questa, da quella.

-Qui bene bibit bene dormit, qui bene dormit non peccat, qui non peccat vadit in caelum, ergo, qui bene bibit vadit in caelum.

Chi beve bene dorme bene, chi dorme bene non pecca, chi non pecca va in cielo, quindi, chi beve bene va in cielo.

-Qui tacet non utique fatetur; sed tamen verum est eum non negare.

Chi tace non sempre confessa; però è pur vero che non nega.


R

-Risus abundat in ore stultorum

Il riso abbonda sulla bocca degli sciocchi.


S

-Somnia ne cures, nam mens humana quod optat, dum vigilat sperat, per somnum cernit id ipsum.

Non badare ai sogni: ciò che la mente umana desidera, quando è sveglia lo spera, nel sogno lo vede realizzato. (Catone)


V

-Vercingetorix, ubi de Caesari adventu cognovit, ab appugnatione desistit atque obviam Caesari proficiscitur.

Vercingetorige, non appena seppe dell’arrivo di Cesare, desistette dall’assalto e andò incontro a Cesare.