Il Razzismo Spiegato A Mia Figlia

Il razzismo spiegato a mia figlia, di Tahar Ben Jelloun

"Ogni faccia è un miracolo. E' unica. Non potrai mai trovare due facce assolutamente identiche. Non hanno importanza bellezza o bruttezza: sono cose relative. Ogni faccia è simbolo della vita, e ogni vita merita rispetto. Nessuno ha diritto di umiliare un'altra persona. Ciascuno ha diritto alla sua dignità. Con il rispetto di ciascuno si rende omaggio alla vita in tutto ciò che ha di bello, di meraviglioso, di diverso e di inatteso. Si dà testimoniaqnza del rispetto per se stessi trattando gli altri con dignità."


Finisce con queste parole il bellissimo pocket-book di Tahar Ben Jelloun, che sta guadagnando sempre più terreno nei dibattiti sociali attuali. In sole 65 pagine l'autore analizza il problema del razzismo, dal punto di vista storico, umano, logico. Il linguaggio è semplice, ma il messaggio è chiaro e tagliente. Il testo, strutturato come una ipertesto a botta e risposta, analizza tutte le tematiche anerenti al razzismo: antisemitismo, xenofobia, colonialismo, discriminazione, guerra, ghetto, e molte altre.


Attraverso una dimostrazione logica il narratore arriva a individuare nella paura, nell'ignoranza e nella bestialità (in poche parole, la caratteristica attribuita a chi critica gli altri senza avere il coraggio di criticare se stesso; è lo scherzo spogliato dell'umorismo e non spalleggiato dall'autoironia) le principali cause del razzismo, e nello stesso razzismo individua una malattia che si trasmette attraverso l'educazione. Perchè bisogna quindi combattere il razzismo perchè il razzista è nello stesso tempo un pericolo ma anche un malato, una vittima. Leggetelo è un libro veramente costruttivo!


Libri simili:
"Uomo Nel Buio"
"L'eleganza Del Riccio