Corteccia Di Pino Per Combattere Il Jet-Lag

Annullare gli effetti del jet-lag? A quanto pare basta assumere il picnogenolo, una sostanza antiossidante estratta dalla corteccia del pino marittimo francese. È quanto ha dimostrato uno studio italiano condotto presso l'Università Gabriele D'annunzio di Pescara. Il picnogenolo è un estratto naturale che contiene una combinazione di procianidine, bioflavonoidi e acidi fenolici, sostanze antiossidanti che hanno un'azione positiva sul sistema circolatorio. Precedenti studi, infatti, hanno dimostrato che queste sostanze sono in grado di ridurre il rischio di edema, di trombosi venosa profonda e che migliorano la circolazione sanguigna. Il picnogenolo protegge le cellule endoteliali cardiache e vasali, previene la rottura dell’elastina proteggendo le cellule cutanee da perossidazione lipidica e la citotossicità indotta dai raggi ultravioletti. Dai dati raccolti dai ricercatori italiani, che saranno pubblicati sulla rivista Minerva Cardioangiologica, risulta che un trattamento preventivo con picnogenolo riduce i sintomi più comuni del jet-lag: mal di testa, insonnia o alterazioni del sonno, irritabilità, senso di fatica. I ricercatori italiani, usando la tomografia computerizzata, hanno dimostrato per la prima volta che questo estratto agisce anche sulle cellule neuronali, riuscendo a riequilibrare l'orologio interno che il cambiamento di fuso orario fa andare in tilt per qualche tempo.